giovedì 4 febbraio 2010

Cani di taglia piccola: il Basenji

Anche questo cane, alla pari del Fox Terrier, ha radici antichissime ed è probabilmente l’antenato dei Terriers.

Il Basenji ha origine in Zambia come cane da caccia alle antilopi e alle gazzelle, ma si diffonde in poco tempo anche in Egitto quando viene portato in dono ai Faraoni dai viaggiatori provenienti dalle sorgenti del Nilo.

I Basenji sono raffigurati in varie stele funerarie e in molte tombe egizie datate tra il 3600 e il 2300 a. C. e di uno di loro si conosce perfino il nome, Xalmers, “che andava nei campi con il suo padrone”.

A causa di questi ritrovamenti il Basenji viene definito dagli archeologi “il cane di Cheope”, il Faraone costruttore della grande piramide.

Con la caduta della civiltà egizia, il Basenji ha un lungo periodo di declino e sembra essersi estinto, fino a quando non viene ritrovato da alcuni esploratori inglesi nel 1870 tra le popolazioni del Sudan e del Congo, utilizzato sempre per la caccia e diffuso in due varietà: il Basenji delle grandi foreste e il Basenji delle grandi pianure.

Nel 1895 viene importata per la prima volta una coppia di Basenji in Inghilterra, però in poco tempo viene sopraffatta da un’infezione di cimurro.

Bisogna poi arrivare al 1937 per importare, questa volta con successo, nuovi soggetti fuori dal continente africano: vengono così create due linee di sangue, una inglese ed una americana, e si definisce lo standard di razza.

Dopo la seconda guerra mondiale alcuni soggetti inglesi vengono acquistati dal re Faruk, che riporta così in Egitto una razza dimenticata per millenni.

Oggi in Europa è allevato soprattutto in Inghilterra.


CARATTERE E PECULIARITA'

Questa razza ha una caratteristica che lo rende unico: è noto infatti come “il cane che non abbaia”, perché secondo alcuni emette un verso simile a quello della papera, secondo altri una via di mezzo tra un riso represso ed uno jodel.

E’ un cane docile, obbediente e gioca volentieri con i i bambini; alcuni lo paragonano ad un gatto perché si struscia alle persone e spesso fa toeletta accuratamente proprio come un micio.

Ha uno sguardo impenetrabile, che gli dà un aspetto fiero e testardo; per entrare in confidenza con le persone deve prima studiarle bene e capire che non sono cattive.

E’ comunque legatissimo al padrone e non sopporta di restare troppo da solo, pertanto è un cane adatto principalmente a chi ha molto tempo libero.


STANDARD DI RAZZA

Il Basenji è un cane di taglia piccola che non abbaia.
E’ agile, attento, ben equilibrato, con un’andatura leggera e infaticabile simile a quella di un cavallo trottatore.

La testa, ben cesellata, si restringe all’altezza degli occhi e ancora di più dagli occhi al tartufo; quando le orecchie sono dritte, si formano delle rughe nella parte anteriore del capo e il cane assume un atteggiamento stupito (altra caratteristica della razza).

Il tartufo è nero o leggermente colorato di rosa, le orecchie appuntite e col padiglione in avanti, gli occhi a mandorla, piccoli, infossati, con sguardo penetrante e di color nocciola.

Il tronco è corto e diritto, gli arti diritti, robusti e muscolosi, la coda è impiantata alta a formare uno o due anelli su un lato della groppa.

Il pelo è corto e setoso, di colore rosso e bianco, fulvo e bianco oppure bianco e nero.

L’altezza è di 40-42,5 cm. al garrese; il peso è compreso tra 9,9 e 10,8 kg.


SALUTE

Il Basenji può essere affetto da una malattia genetica denominata Sindrome di Fanconi, che interessa i reni e si manifesta soprattutto dai tre anni in poi con sintomi simili a quelli del diabete: per la prevenzione bisogna fare periodicamente le analisi delle urine oppure un test sulla saliva.
Per la cura di questa malattia esiste il protocollo del Dott. Gonto ( in lingua inglese).

Stampa questo post

6 commenti:

stella ha detto...

Ciao Martin, le tue descrizioni così dettagliate,precise e belle sugli animali ,li rendono tutti amabili.

Paola ha detto...

Ma quanti percorsi ha fatto questa razza!!!
Pensa te!!!
Sapevo dell'Egitto... ma assolutamente che ha origine in Zambia!!!
Dev'essere furbetto... hehehehehe
Martin sei ineguagliabile nelle descrizioni!!!
Ciao carissimo finalmente sono riuscita a passare... il tempo è tiranno... hehehehe
Ti lascio una dolce notte e un felice weekend... baciotti

pierangela ha detto...

ciao Martin buon week-end

RED ha detto...

Wow !
non conoscevo questa razza e mi piace davvero tanto !
Grazie x le info che ci dai e (da parte di Stefy) per il voto che le hai regalato !!!
un abbraccio
Annarita

Paola ha detto...

Ciao Martin grazie... sei gentilissimo... buona giornata e buon inizio settimana... un abbraccio e baciotto!!!

Paola ha detto...

Ciao Martin se vuoi passare nello “Scrigno dei Tesori” ho il premio “Happy 101” da consegnarti, ti aspetto...
Buona giornata... un abbraccio!!!

 
© free template